Archivi categoria: Europa dell’Economia e della Finanza

la politica economico-finanziaria dell’Europa, nelle sue istituzioni ma anche secondo idee di economia secondo un’idea di politica “euroscettica”

BORGHEZIO : FARSI ASCOLTARE DALL’EUROPA ! SE NON ORA, QUANDO ?

Nell’incontro avuto oggi nella sede del P.E. a Bruxelles con le delegazioni sindacali dell’AST-Thyssen, l’On. Borghezio ha rilevato che “almeno ora, durante il semestre di Presidenza italiana dell’UE, il nostro Governo dovrebbe riuscire a far comprendere all’Europa che la questione-Thyssen … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza

ART. 123 TUE: ROMPERE IL CAPPIO DEL DEBITO E DELL’INGANNO

  PRESENTAZIONE   Quanto segue si basa su dati da tempo noti, circolanti e non controversi, anche da me riportati negli ultimi saggi.   Dati giuridici, quali l’art. 123 TUE che consente agli Stati dell’Eurozona di dotarsi di una banca … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza

BORGHEZIO : BOND SCOZZESI AUTORIZZATI. L’INDIPENDENTISMO PAGA…

“La decisione del governo di Cameron di riconoscere alla Scozia il diritto di emettere i propri “bond” sarà pur finalizzata a bloccare i “sì” al referendum, ma è e resta un innegabile risultato della battaglia dello Scottish National Party.   … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza

BORGHEZIO : TORNANO I SUPER BONUS PER I BANKERS DELLA CITY

“Usciti dalla porta, rientrano dalla finestra miracolosamente i super bonus per i bankers della City di Londra”. Lo denuncia oggi l’On. Borghezio con un’interrogazione rivolta alla Commissione Europea, in cui sottolinea che “nonostante il divieto, posto alle banche dall’Unione Europea, di … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza

Fermare la prossima atrocità dell’UE, il Trattato SRM

I documenti ora pubblicati relativi alla programmata Unione Bancaria mostrano non solo che si tratta della “legge più complicata mai stilata nell’UE”, come descritto dal sito euinsider.com, ma anche che essa conferisce poteri senza precedenti ad un organo ristretto di funzionari … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza

«Via il tetto del 3%, il modello tedesco non è per tutti»

«Uscire subito dall’euro avrebbe conseguenze disastrose per qualsiasi Stato membro. Ma per un Paese del Sud, Italia compresa, restarci a queste condizioni significa scegliere una lenta agonia». No, a parlare non è una militante del fronte contro la moneta unica … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza

BORGHEZIO: VOCI E DUBBI SULLE BANCHE TEDESCHE LA COMMISSIONE EUROPEA DEVE FARE CHIAREZZA

Borghezio getta un masso nello stagno della finanza europea e infrange il tabù meglio protetto di eurolandia: quello delle entrate dei prodotti derivati e delle banche tedesche.       In un’interrogazione alla Commissione Europea dichiara che “quando circolavano voci … Continua a leggere

Pubblicato in Europa dell'Economia e della Finanza