BORGHEZIO ALL’UE : EDIFICI STORICO-ARTISTICI GOVERNO ITALIANO INADEMPIENTE

Mario Borghezio

 

Alle bugie di Renzi sul pagamento dei debiti dello Stato verso i fornitori, si aggiunge un’ulteriore grave inadempienza.

“Essa riguarda la tutela degli edifici storico-artistici” prosegue Borghezio.

Nell’interrogazione presentata alla Commissione Europea, l’On. Borghezio denuncia che “l’Italia ha un debito di € 97.263.468,66 (dato di fine 2011) nei confronti di proprietari, possessori o detentori di edifici storici-artistici i quali hanno sostenuto spese di restauro. La cifra indicata è sicuramente in difetto poiché si ritiene bisogna tenere conto di tutti i lavori collaudati successivamente al 2011”.

“Inoltre – continua l’eurodeputato edlla Lega Nord – nell’agosto del 2012, con l’entrata in vigore del decreto legge n.95/2012, si è sospesa l’erogazione dei contributi fino al 31.12.2015 per motivi di contenimento della spesa pubblica.

Nel 2014 dovevano essere distribuiti i primi 19 milioni di euro, comunque meno di un quinto del dovuto se si tiene in considerazione che ogni privato ha speso 200/300.000 euro per evitare che gli edifici storici crollassero”.

 

L’On. Borghezio chiede quindi alla Commissione europea se “intende intervenire per verificare la fondatezza di questa situazione, per assicurare l’adempimento da parte dello Stato italiano alle direttive europee e quindi tutelare i privati che, di fronte ad un suo comportamento così scorretto, non hanno di fatto alcuna difesa”.

 

On. Mario Borghezio

Deputato Lega Nord al P.E.

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.