BORGHEZIO DENUNCIA ALL’UE: SCORRETTEZZE E RITARDI NEI PAGAMENTI DELLA P.A. ITALIANA

Mario Borghezio

Borghezio denuncia in sede europea, con un’interrogazione alla Commissione, “lo scandalo dei comportamenti posti in essere, in almeno metà dei contratti, dalla Pubblica Amministrazione in Italia volti ad eludere la normativa che impone pagamenti a 30 giorni e, solo in casi eccezionali, fino a 60 giorni”.

 

Borghezio fa riferimento ad un recente studio dell’Ance, relativo ad un monitoraggio sui lavori pubblici, ma i cui risultati sono estensibili anche agli altri contratti con la P.A. italiana: “è uno scandalo – continua Borghezio – che le norme europee volte a tutelare le imprese siano in moltissimi casi aggirate dalla P.A. italiana, che non solo persiste nei pagamenti ‘a babbo morto’, ma addirittura esercita pressioni indebite sui fornitori per costringerli a dilazionare l’emissione delle fatture.

 

L’Europa deve intervenire!”

 

 

 

 

 

On. Mario Borghezio

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.