BORGHEZIO: DIFENDEREMO FINO ALLA MORTE LA LEGGE BOSSI

gfoiiby.

 

 

“Non si illuda chi si entusiasma, poco scientemente, per l’approvazione al P.E. di una risoluzione sulla necessità di ‘rivedere o modificare leggi che puniscono chi soccorre i migranti’(che non è affatto una sconfessione della legge Bossi).

 

Per due buoni motivi:

 

1)    la legge Bossi non punisce assolutamente chi soccorre migranti, tanto è vero che anzi ha aumentato le pene per chi organizza la tratta dei clandestini; le risoluzioni del P.E. hanno un effetto paragonabile all’acqua che scorre sul marmo…

 

2)    Nessuno si illuda: noi difenderemo la legge Bossi fino alla morte, perché la consideriamo l’ultimo baluardo contro l’invasione dei clandestini in Italia ed in Europa”.

 

 

 

“Ancora una volta – conclude Borghezio – l’informazione Rai si accoda prontamente alla ‘vulgata’ immigrazionista, dando immediata diffusione alla falsa notizia che la risoluzione condannerebbe la legge Bossi sull’immigrazione: un caso di scuola di disinformacia che ben giustifica la lotta che noi della Lega conduciamo anche in Europa contro il ‘pizzo’ del canone Rai”

 

On. Mario Borghezio

 

Deputato Lega Nord al P.E.

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.