BORGHEZIO: L’UE COME ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

Mario Borghezio

Intervenendo questa mattina a Bruxelles nel dibattito in commissione “Libertà pubbliche” con la commissaria Malmström, l’on Borghezio ha dichiarato quanto segue:

 

“sullo scandalo NSA-SWIFT, l’UE si comporta come Alice nel paese delle meraviglie. Come ha potuto non prevedere che una potenza mondiale come gli USA – dato anche il gravissimo precedente di Echelon – avrebbe cercato il modo di utilizzare i dati trasmessi dal sistema SWIFT anche per altre utilità i dati trasmessi ai soli e ben giustificati fini anti terrorismo ?

 

Il fatto grave ed ingiustificabile è, quindi, che l’UE non abbia saputo prevedere e provvedere ad adeguati controlli, per evitare la violazione dei diritti e l’illegittimo danno verso gli interessi diffusi dei cittadini e delle imprese europee perpetrati o perpetrabili da parte del NSA.

 

I due ‘controllori’ di cui oggi ci ha parlato la signora Malmström o sono degli incapaci, e allora vanno rimossi, o più probabilmente non avevano gli strumenti, anche giuridici, per intervenire efficacemente: di chi la responsabilità?”

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.