BORGHEZIO : L’UE NON DIFENDE LA RETE DAGLI ATTACCHI DEI CYBER-PIRATI

ue1

Rileva Borghezio, in un’interrogazione alla Commissione, che “i fornitori di servizi internet – come afferma l’ENISA, l’Agenzia di cyber sicurezza dell’UE – sono ancora impotenti di fronte ai cyber-attacchi di grandi dimensioni;

 

– in effetti, non sono stati in grado di prevenire e contrastare l’attacco sferrato nel marzo scorso da un gruppo di cyber-pirati avverso l’organizzazione di lotta contro lo “spamhouse”, di modo che vi sono stati ritardi notevoli nell’attività su internet soprattutto in Gran Bretagna e in Germania, ma anche in altri Paesi UE”.

 

 

 

Sul punto, Borghezio chiede “quali urgenti misure la Commissione intende attuare, posto che questi cyber-attacchi, come quello citato che ha raggiunto le dimensioni di più di 300 gbit di dati al secondo, stanno registrando una sempre maggiore ampiezza senza che siano state attuate adeguate protezioni contro gli attacchi diretti, compromettendo anche i punti di scambi commerciali internet, che pure beneficiano normalmente di infrastrutture molto potenti?”

 

 

 

 

 

                                                                                                On. Mario Borghezio

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.