BORGHEZIO : L’EUROPA DIFENDA MEGLIO GLI UTILIZZATORI EUROPEI DI CARTE DI CREDITO E/O BANCOMAT

Mario Borghezio

 

 

L’On. Borghezio rileva che “in un recente documento intitolato “Payment Card Fraud in the European Union” Europol denuncia un significativo assalto alla carte di pagamento europee a causa di diverse o insufficienti standard di sicurezza.

 

Si legge infatti che l’UE è sempre più esposta alla minaccia di transazioni illegali attuate in Paesi quali USA, Repubblica Domenicana, Colombia, Russia, Brasile e Messico e che, nel complesso, le organizzazioni criminali, sempre al passo della tecnologia e in grado di eludere le misure di sicurezza, ne possono trarre profitti illeciti per almeno 1,5 miliardi di euro l’anno.

 

Europol denuncia inoltre una risposta non armonizzata e non sostenuta da tutti gli attori del settore (società emittenti di carte di credito, centri di elaborazione dati, inquirenti e autorità giudiziarie) nonché la mancanza di normative adeguate per la segnalazione di violazioni di dati alle polizie”.

 

Borghezio chiede quindi alla Commissione Europea:

 

“la Commissione Europea come intende provvedere al fine di impedire le transazioni illegali in Paesi extra-UE a danno degli utilizzatori europei di carte di credito?

 

 

 

La Commissione Europea come intende intervenire contro l’aumento di violazioni di dati finanziari – anche on line – contro società, persone fisiche e centri di elaborazione dati relative a carte di credito basati nell’UE?”.

 

 

 

On. Mario Borghezio

 

Deputato Lega Nord al P.E.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Europa dell'Economia e della Finanza. Contrassegna il permalink.