BORGHEZIO : LO SCANDALO MPS INDEBOLISCE LA POSIZIONE DI DRAGHI COME SUPERVISORE BANCARIO EUROPEO

Mario Borghezio

 

“Il gigantesco scandalo politico-finanziario riguardante la banca italiana Monte dei Paschi di Siena – scrive Borghezio in un’interrogazione alla Commissione Europea -vede emergere, al centro dell’inchiesta relativa alla compravendita della Banca Antonveneta, il ruolo di advisor svolto da Goldman Sachs nel passaggio dalla Banca Antonveneta all’ABN prima e, poi, al Monte dei Paschi di Siena, con un esborso da parte di quest’ultima pari al 300% del valore originale”.

Borghezio fa notare che “durante queste trattative oggi al centro dell’inchiesta, il responsabile di Goldman Sachs in Europea era il dottor Mario Draghi, il quale, come capo del Comitato per le privatizzazioni, aveva pilotato le privatizzazioni bancarie”. Ed aggiunge che “il dottor Mario Draghi era responsabile in Italia della supervisione bancaria nel periodo in cui sono stati posti in essere, da parte del Monte dei Paschi di Siena, artifizi di bilancio per mascherare le gravissime perdite accumulate a causa di azzardate operazioni sui derivati, che molti imputano a buon diritto essere state rese possibili dall’abbandono della normativa Glass-Stegall”.

Sulla base di queste premesse, Borghezio chiede alla Commissione Europea come valuti “il ruolo che il dottor Mario Draghi dovrebbe assumere in BCE come supervisore di tutto il sistema bancario UE”.

Questa voce è stata pubblicata in Europa dell'Economia e della Finanza. Contrassegna il permalink.