BORGHEZIO : CONSUMATORI NON TUTELATI NEGLI ACQUISTI DI E-BOOKS TELEMATICI

Mario Borghezio

Sui casi di “consumatori che avevano acquistato testi on-line, ovvero i cosiddetti e-books, per i loro lettori elettronici, hanno visto svanire i loro contenuti elettronici, cancellati elettronicamente da parte di siti specializzati nella vendita di libri elettronici quali Kindle e Amazon“, con un’interrogazione scritta alla Commissione Europea, l’On. Borghezio osserva che “in pratica, in molti casi avviene una situazione come se un libraio si fosse introdotto in casa loro per riprendersi i libri acquistati. Questo crea una situazione di incertezza nelle transazioni che va a discapito della tutela del consumatore”.

 

L’On. Borghezio pone i seguenti quesiti:

“Ha la Commissione regolamentato i diritti dei consumatori in tale settore?

È la Commissione a conoscenza di irregolarità e di cancellazioni arbitrarie di acquisti telematici da parte delle aziende di e-commerce specializzate negli e-book?

Come intende la Commissione tutelare i consumatori europei dalla minaccia di un controllo a distanza dei propri beni di consumo?”.

Questa voce è stata pubblicata in Europa delle Istituzioni. Contrassegna il permalink.