BORGHEZIO : L’UE DIFENDA LE MINORANZE ETNO-LINGUISTICHE

Mario Borghezio

Testo integrale dell’intervento scritto dell’On. Mario Borghezio sulla relazione “Diritti fondamentali nell’UE (2010-2011):

 

“Illustre Presidente,

ho votato contro la relazione perché riproduce in maniera del tutto acritica le posizioni purtroppo da tempo radicatesi nelle istituzioni europee, che vedono prevalere le preoccupazioni e le esigenze di tutte le espressioni e sensibilità delle più varie e disparate  minoranze, salvo disinteressarsi completamente dei diritti dei popoli.

Come seguace dell’insegnamento etno-federalista di Guy Héraud, il mio approccio alla materia parte invece esattamente dal punto di riferimento rappresentato dai diritti dei popoli, convinto come sono – come bene osservò Silvius Magnago – che l’Europa è uno straordinario mosaico arricchito dalle differenze, dalle particolarità, dalle tradizioni.

Tutto ciò viene regolarmente ignorato, come viene calpestata la nostra identità etno-culturale minacciata persino nella sua espressione primaria, quella linguistica.

Non a caso ho presentato alcuni emendamenti mirati sulla specifica tutela per ‘uso della propria lingua, per l’effettiva attuazione del diritto delle minoranze etno-linguistiche all’accesso ai programmi radio-televisivi locali, nazionali ed europei, alla realizzazione urgente di interventi indirizzati a bloccare il processo di omologazione delle culture minoritarie in atto, con l’evidente consenso politico di chi dirige attualmente l’Unione Europea.”

Questa voce è stata pubblicata in Europa delle Identità. Contrassegna il permalink.