BORGHEZIO : L’UE INTERVENGA SULLE MALATTIE INFETTIVE PRESENTI NELLE CARCERI EUROPEE

 

L’On.Borghezio, riferendosi ad uno studio dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e il contrasto delle Malattie della Povertà (Inmp), ha presentato alla Commissione Europea un’interrogazione scritta denunciando che “a livello internazionale, fra i detenuti il tasso di Hiv è del 7,9% e quello dell’epatite C del 38%. In aumento anche la prevalenza dell’epatite B, pari al 7%, e della Tbc pari al 6,9%. Inoltre sono registrati, anche vari casi di sifilide, soprattutto tra i detenuti provenienti dai paesi dell’est Europa”.

L’europarlamentare chiede alla Commissione come “essa valuti questi dati, anche in relazione alla presenza, nelle carceri, di un elevato numero di detenuti extraeuropei” e “quali misure la CE intende intraprendere per debellare o perlomeno diminuire i tassi di queste malattie fra i detenuti nelle carceri europee”.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.